arezzocity

NEWS: COSA SUCCEDE IN CITTA'

Scegli la categoria:
homepage >> cosa succede in citta' >> Elide Portolani si racconta alla Fiera Antiquaria,
AUGUST
7
2014

ELIDE PORTOLANI SI RACCONTA ALLA FIERA ANTIQUARIA, AGOSTO 2014

 

La giornata inizia bene quando senti le voci dei passanti in strada e un raggio di sole filtra dagli scuri della finestra. Domenica d’agosto. Fiera antiquaria. Risveglio. La colazione è rigorosamente in piedi poiché l'orario dell'appuntamento sta quasi per scoccare. Ci incontriamo in Piazza San Francesco e con passo veloce ed un taccuino (in verità un foglio) ci dirigiamo verso il banco dove alle 11 abbiamo l’appuntamento con la Signora Elide, antiquaria per passione da quindici anni. Al nostro arrivo dei clienti stanno contrattando con lei per l’acquisto di un bellissimo vaso. abbiamo subito una bella impressione. Tono di voce morbido, educata e competente. La signora non fa un passo indietro. I clienti sì. Non importa ne arriveranno degli altri. Ci presentiamo e l’impressione avuta pochi secondi prima viene confermata. Accogliente e materna dice che ci stava aspettando. Avevamo preparato delle domande precise. Avevamo appunto. L’accoglienza cosi informale e al tempo stesso di chi sa il fatto suo ci da sicurezza e quindi andiamo a braccio. Donna autorevole e delicata. Elide Portolani non fa l’antiquaria per professione. L’amore per il passato, per gli oggetti che riaccendono nelle persone ricordi, la passione per i dipinti, le ceramiche. Tutto ciò l’ha spinta a dedicare il suo tempo migliore a ricercare e stare in mezzo alle persone che apprezzano la sua ricerca. Chi fa questo lavoro ama questo lavoro. Non c’è via di mezzo. Elide vede la fiera come una grande giostra dove gli adulti salgono per rivivere emozioni del loro passato. Cercare un oggetto che li riporti alla loro infanzia. Una ricerca continua di emozioni. Passeggiare tra i banchi è un po’ come salire nelle giostre. Dimenticarsi del presente e farsi dondolare dal passato. Quello dolce e piacevole. Ci racconta poi di una coppia di nonni ancora alle prime armi. Il giorno prima si fermano al suo banco. Emozionatissimi gli chiedono un oggetto importante. Di valore. La loro nipotina si incanta davanti alle cose belle, antiche. Sembra avere già la passione per il passato e neanche lo conosce. Vogliono coltivare in lei il loro presentimento. Cercano qualcosa da regalarle che possa vincere il tempo. L’antiquariato non è soltanto materia antica. L’antiquariato è emozione. E’ vita. Ricordi. Il Banco di Elide sembra una raccolta eterogenea e multiforme di un passato di qualità. Nobile. Porcellane, ceramiche, specchi, vetro soffiato. Argento, quadri, vasi. Tele. Arrivano altri clienti. Clienti che spesso sono affezionati mi dice. Tornano di volta in volta a chiederle consigli e nuovi oggetti. Si instaura un rapporto di fiducia e rispetto. Quasi amicizia. Questi di adesso sono nuovi però. Sono tanti. Tutti insieme. Altro giro altra corsa. Con un saluto la lasciamo guidare questa immensa giostra di eterni ragazzi.

 


 Labels: agosto, arezzo, arte, cultura, elide portolani, fiera antiquaria
LASCIA IL TUO COMMENTO
Attenzione:Il commento apparirà soltanto dopo l'approvazione di un amministratore
Nome e Cognome
Indirizzo e-mail