arezzocity

NEWS: DI COSA PARLIAMO

Scegli la categoria:
homepage >> di cosa parliamo >> DI COSA PARLIAMO
OCTOBER
19
2012

DI COSA PARLIAMO

 

“PIAZZA SAN FRANCESCO, IN EQUILIBRIO TRA ANTICO E NUOVO”

Pierluigi Franchi, titolare di Tuttaluce Design

 

“La piazza più bella di Arezzo? Non saprei. Di certo quella che mi piace di più è piazza San Francesco. La sua eleganza è frutto di un equilibrio perfetto, ma dinamico, tra il nuovo e l’antico”, dice Pierluigi Franchi, titolare dello showroom Tuttaluce Design in via San Giovanni Decollato ad Arezzo.

 

“La nobiltà dei palazzi antichi, la semplicità severa della Basilica di San Francesco, la modernità delle vetrine dei negozi… tutto è ben amalgamato con il resto”, spiega, “anche se ogni cosa ha una sua personalità diversa e ben distinta, riesce comunque a combinarsi con il resto. Poi c’è la vivacità della gente, il fatto che sia una delle piazze più frequentate, in certe ore così piene di vita, chiacchiere, turisti, volti. Come un ritorno al presente dalla profondità della storia”.

 

“Trovare un equilibrio tra antico e nuovo, in fondo, è la sfida che aspetta città come Arezzo, che hanno una storia così importante e lunga. È il compromesso per non restare soffocati dal passato”, sottolinea Pierluigi, che su questa ricerca ha fondato una parte importante del suo lavoro: “in negozio lo vedo tutti i giorni. Molti degli oggetti che propongo nel mio showroom hanno un design marcatamente contemporaneo. Si pensi ad un tavolo in plexiglass, freddo nelle forme e nella sua trasparenza, eppure capace di sprigionare il massimo se messo in contrasto con un pavimento importante, magari in parquet antico, all’interno di un ambiente molto strutturato. Riesce a “sdrammatizzare” quella pomposità che a volte rende soffocanti certe stanze troppo antiche. Altrettanto bene fa l’illuminazione: in una casa le luci sono tutto, riescono a dare un’anima all’angolo più buio e paludato, a rinnovare l’atmosfera. Immagino un lampadario ultramoderno su un tavolo da pranzo in mogano antico… Provare per credere!”.


LASCIA IL TUO COMMENTO
Attenzione:Il commento apparirà soltanto dopo l'approvazione di un amministratore
Nome e Cognome
Indirizzo e-mail